La psicoterapia cognitiva con il paziente adulto

Che cos'è la psicoterapia cognitiva? La terapia cognitiva è un approccio terapeutico breve e limitato nel tempo basato su un modello scientifico dei disturbi psichici e ha come fulcro il problema sintomatologico del paziente. La terapia cognitiva può essere più genericamente indicata con la denominazione Terapia Cognitivo-Comportamentale in quanto ricorre spesso all'uso di tecniche di derivazione comportamentista, anche se si differenzia da quest'ultima perché centra il suo intervento sull'attività cognitiva della persona. L'obiettivo è il cambiamento di alcuni modi di pensare, sentire e comportarsi che creano disagio e sofferenza al paziente.

Leggi Tutto
421 0 Add

Mindfulness e dolore

Che cosa è la "Mindfulness"? Secondo la definizione corrente data in ambito scientifico, il termine "mindfulness" si riferisce ad una attenzione consapevole, intenzionale e non giudicante alla propria esperienza nel momento in cui essa viene vissuta. Come si fa? E' una pratica, un allenamento, un esercizio, una forma di apprendimento. Da svolgere quotidianamente. Nei training di "Mindfulness" si prende consapevolezza del proprio respiro, del proprio corpo, dei propri pensieri e delle proprie emozioni. Che cosa non è? Non è una Psicoterapia. L"obiettivo dei training di mindfulness è la consapevolezza del proprio modo di affrontare la sofferenza. Può essere integrata alla psicoterapia ma non necessariamente Per chi è? Per tutte le persone che vogliono affrontare con maggior consapevolezza le proprie difficoltà quotidiane. E' indicata per varie tipologie di disturbi psicologici (ansia, depressione, problematiche ossesive) e problemi medici che hanno una componente psicologica (dolore cronico, fibromialgia, dolore oncologico, artrite reumatoide,psoriasi) ma anche per tutte le persone che vogliono apprendere strategie per gestire meglio lo stress e vivere con più benessere.

Leggi Tutto
299 0 Add

Sentieri Interrotti

Tracce di relazione nel percorso con i bambini autistici. Sentieri interrotti (Holzwege) è un libro scritto da Martin Heidegger nel 1968 che tratta tematiche relative alla filosofia estetica e all’arte. ‘Holz’ è un’antica parola per dire bosco. Nel bosco (Holz) ci sono sentieri (Wege) che sovente ricoperti di erbe, si interrompono improvvisamente nel fitto.Si chiamano Holzwege. Ognuno di essi procede per suo conto, ma nel medesimo bosco. L’uno sembra sovente all’altro: ma sembra soltanto.Legnaioli e guardaboschi li conoscono bene. ‘Essi sanno cosa significa ‘ trovarsi su un sentiero che interrompendosi, svia’*

Leggi Tutto
366 0 Add

IL SONAR

Un mercoledì mattina di lavoro a scuola, come tanti altri. Mi trovo in palestra, nell'ora di educazione f...

Leggi Tutto
29 0 Add

Arte e Psicologia: 'il caso Guatelli'

Ettore Guatelli (Collecchio, 18 aprile 1921 – 21 settembre 2000) è stato uno scrittore italiano nonché mu...

Leggi Tutto
229 0 Add
 
  Web design by Maurizio Troilo